Il coordinamento. La scelta dei materiali e finiture per i piani d’arredo e non solo

Le possibilità di esprimersi nella realizzazione dell’arredo sono davvero molte ma nonostante ciò la scelta dei materiali al di là di ogni gusto personale richiede conoscenze tecniche ed esperienza sul comportamento di ogni materiale e finitura con i suoi punti di forza e le sue debolezze che possono renderlo controindicato in certi contesti.

RP Design Group è un consulente tecnico d’arredo ed immagine coordinata che vanta alle spalle diverse centinaia di realizzazioni di arredi ognuno con una personalità differente.

Segue la propria clientela a 360° nello studio dei motivi estetici e stilistici più accattivanti, nella scelta dei materiali, finiture e tecniche più affermate nel settore artigianale ed industriale, e fornisce una garanzia sull’esecuzione di ogni opera.

 

Quarzi ricomposti

Il quarzo ricomposto si ottiene dalla vibrocompressione sottovuoto di quarzi frantumati miscelati con il 7 – 8% circa di resina strutturale poliestere.

A questo impasto vengono incorporati coloranti organici, inorganici ed elementi personalizzanti di varia natura come vetri, specchi, madreperla, silicio metallico che caratterizzano esteticamente le linee prodotte.

La resina poliestere catalizzata a caldo consente, attraverso un processo industriale computerizzato di vibrocompressione sottovuoto a forti pressioni, la compattazione delle lastre anche in grande formato (125×125 cm e 140×305 cm) e in spessori differenziati (1-2-3 cm.) tali da favorire un impiego in funzione delle diverse esigenze applicative.

I piani in quarzo vengono utilizzati principalmente per bagni e cucine..

I vantaggi:

Resistenza agli impatti;

– Resistenza all’abrasione;

– Resistenza ai comuni acidi domestici;

– Non si macchia;

– Uniformità di colore;

– Certificato all’Ente Statunitense “NSF” per la collocazione in aree destinate alla preparazione dei cibi.

Luxuri-kitchen-con glacier-white-corian

Corian

Il Corian ha rappresentato il primo prodotto nel settore dell’arredo che unisce gli stessi vantaggi dei piani di pietra non conservando i difetti tipici dei piani con interno in truciolare o materiale sintetico e semisintetico.

Proprio perché è lavorabile al tornio come il legno questo materiale può essere lavorato in modo del tutto analogo includendo intagli, fresature ed intarsi personalizzabili su richiesta del committente.

Negli ultimi anni ha riscontrato molto successo nella scelta dei materiali di costruzione d’arredo, allestimenti d’interni ed installazioni particolari del settore commerciale e museale. Punto di debolezza del materiale è la scarsa resistenza al calore per diretto contatto con oggetti molto caldi solo per pochi istanti, oltre i quali può rimanere segnato ad esempio se si tratta di un piano di una cucina della forma di una pentola calda.

Il materiale si può graffiare ma può essere ripristinato facilmente con delle apposite carte abrasive.

du-corian1

Laminati e Nobilitati

Per nobilitato si intende un foglio di rivestimento melamminico già preaccoppiato su pannelli che i produttori di arredamento propongono in diverse finiture e colorazioni secondo la loro linea stilistica.

Il laminato è un rivestimento melamminico più spesso e resistente del nobilitato e disponibile in tutte le colorazioni RAL o NCS desiderate. Rimane la soluzione abbinabile per un arredo che si desidera totalmente personalizzato, ma rimane più costosa del Nobilitato.

 

Laminati HPL ad alta pressione

Il laminato HPL è un laminato di spessore maggiore rispetto ai laminati “base” e quindi è maggiormente resistente. E’ usato dall’industria del mobile, dell’arredamento e del design come rivestimento di pannelli come truciolare, MDF, tamburati ed altro. Puó essere anche impiegato in forma strutturale, se di spessore adeguato, senza l’utilizzo di supporto, per realizzare rivestimenti edili, arredi pubblici e privati.

Impiego:

Ideale per tutti i tipi di mobili, design e arredamenti d’uffici e negozi, allestimenti d’interni, edifici pubblici, nel settore sanitario e per la creazione di arredamenti di interni.

Impiallacciati

L’impiallacciatura è quel processo di rivestimento o placcatura di pannelli d’arredo e costruzione con un foglio di vero e proprio legno.

DSC_0451_005

Laccatura opaca

Nel processo di laccatura opaca sulla superficie del legno grezzo viene applicato un fondo poliuretanico o poliestere bianco che ha come scopo quello di coprire gli inestetismi del legno la fase successiva comprende la carteggiatura la stuccatura e la finitura satinata del prodotto in base al campione di colore da voi scelto (RAL,NCS,COLORI AL CAMPIONE)

Particolare attenzione viene riposta in questo tipo di lucidatura con essenze pregiate importate dalla Francia. Rivolto principalmente nel trattamento di mobili antichi o di elevato valore.

Nella lucidatura gommalacca l’esperienza gioca un ruolo fondamentale nel risultato, utilizzando il metodo a stoppino o Francese si ottiene un effetto dal sapore antico.

 

Laccatura lucida (poliester)

La vernice lucida viene applicata in tre strati sulla superficie perfettamente uniforme del legno. In pratica dopo un primo strato di vernice ne viene applicato un secondo e un terzo, definito “bagnato su bagnato”, questo garantisce la creazione di uno strato di vernice cromaticamente uniforme e di alto spessore adatto a subire il successivo trattamento di “spazzolatura”.

Al termine del processo di laccatura i pezzi verniciati vengono lasciati essiccare completamente per diversi giorni, per consentire l’indurimento completo della vernice.

Successivamente per eliminare eventuali tracce di polvere che può essersi depositata, si procede alla levigatura delle superfici, mediante carte abrasive con grane finissime e, alla brillantatura (spazzolatura/lucidatura) mediante l’utilizzo di spazzole di cotone e cere lucidanti.

La laccatura lucida risulta certamente più complessa e pertanto più onerosa rispetto a quella opaca.

Gress

Oggi è possibile produrre lastre in gres di soli 3 mm rinforzate in fibra vetro con formati massimi di 1×3 metri. Le colorazioni di questi materiali sono eleganti ed effetto pietra con il vantaggio di essere superfici facilmente pulibili e resistenti alle sostanze più aggressive. Con una buona manodopera specializzata è possibile eseguire piani di tavoli, top di cucine e bagni, sino al rivestimento di un intero mobile da bagno.

DSC_0142

Marmo

Il marmo è il materiale tradizionale per eccellenza con alte valenze estetiche. Oggi tramite le macchine a controllo numerico e le stampanti 3D è possibile scolpire questo materiale in modo rapido e preciso attribuendogli qualsiasi tipo di forma espressiva.

Il marmo è delicato e si macchia con facilità specialmente in cucina dove vengono usate tantissime sostanze acide come ad esempio il limone e l’aceto.

Però se si sceglie il trattamento corretto mantenere il marmo diventa più semplice di quello che si tende a pensare. Strofinando del sapone di Marsiglia su una spugna bagnata e risciacquando il piano con un panno bagnato si ottengono risultati che danno brillantezza al marmo sempre maggiore a seconda di quante mani vengano date. Se il piano è molto sporco assieme al sapone usate il bicarbonato e un po’ di alcol per risciacquare. Se è caduto un po’ di acido è bene applicare subito un po’ di bicarbonato che lo neutralizzi.

Acciaio spazzolato

L’acciaio a seconda di come venga lavorato e trattato è un materiale che si adatta bene nel contemporaneo e nell’antico. Abbinabile per rivestire solitamente piani in multistrato è resistente agli urti ed alle sostanze aggressive ma ha anche lui un punto debole: si graffia. RP Design Group esalta questo aspetto come caratteristica estetica del materiale proponendo cucine e piani di lavoro con superfici in un acciaio spazzolato in modo particolare.

Vetri

Il vetro se temperato diventa decisamente resistente agli urti e inattaccabile dalle sostanze più aggressive. Trasparente standard o extrachiaro viene utilizzato per realizzare piani da tavolo effetto cristallo. Il vetro può raggiungere spessori sino a 3 mm per rivestire la struttura di interi sistemi sistemi d’arredo. Trattato acidato e disponibile in tutte le colorazioni desiderate esprime il massimo dell’eleganza sia in contesti contemporanei che retrò.

Listellare

Prodotto adatto e particolarmente indicato per l’industria dell’arredamento e nella costruzione di cucine (ante, piani di lavoro, strutture). Grazie alle sue caratteristiche di leggerezza, stabilità dimensionale, duttilità, facilità di lavorazione ed economicità è ampiamente utilizzato da falegnamerie ed industrie di settore. Per questo motivo viene spesso utilizzato nella produzione di fianchi per mobili, montanti o spalle, librerie, ante e strutture di sostegno in genere costituendo una vera alternativa al legno massiccio.

 

Guarda  dei  nostri  lavori Vieni a trovarci o scrivici

2 comments

  1. Today, I went to the beachfront with my children. I found a sea shell and gave it to my 4 year old daughter and said “You can hear the ocean if you put this to your ear.” She put the shell to her ear and screamed. There was a hermit crab inside and it pinched her ear. She never wants to go back! LoL I know this is entirely off topic but I had to tell someone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

io non sono un robot *